Sono oltre 400 le persone coinvolte nell’esercitazione di  maxi emergenza, mercoledì 18 maggio dalle ore 18 alle 23, presso la Caserma Cavalli di Novara. L’esercitazione è la fase clou del  XIV Master europeo in medicina dei disastri e vede impegnati, insieme all’Esercito, anche i 32 studenti iscritti quest’anno al Master di II livello istituito dall’Università del Piemonte orientale e dalla Vrije Universiteit Brussel. Il Master nel campo medico  rappresenta attualmente l’esperienza  più quotata a livello mondiale per la qualità della docenza e attira medici specializzandi da tutto il mondo. L’Esercito Italiano mette a disposizione un ospedale da campo con strutture per ospitare 40 posti letto insieme a gabinetti medici per la diagnostica,l’emotrsfusione, la pediatria e la ginecologia e predispone una farmacia da campo. L’esperienza esercitativa, fondamentale per entrambi i partner per verificare insieme l’addestramento del personale e degli equipaggiamenti in campo medico,  ha una importanza sociale rilevante nella popolazione in stato di crisi e costituisce uno dei momenti più interessanti della medicina dei disastri.