Modello digitale del terrenoUn’approfondita conoscenza dei rischi che interessano il territorio riveste una forte rilevanza strategica per le attività di Protezione Civile e costituisce la base irrinunciabile su cui costruire un’efficace programmazione degli interventi in emergenza.

L’attività di programmazione riguarda sia la fase di previsione dell’evento, intesa come conoscenza dei rischi che insistono sul territorio, sia quella della prevenzione intesa alla mitigazione dei rischi stessi.

I programmi costituiscono il punto di riferimento per la determinazione delle priorità e delle gradualità temporali di attuazione degli interventi diProtezione civile, in funzione della pericolosità dell’evento calamitoso, della vulnerabilità del territorio nonché delle disponibilità finanziarie e di risorse.

Nell’ambito di queste attività il Settore, uno dei cui compiti istituzionali in quest’ambito è la redazione del Programma regionale di Previsione e prevenzione dei rischi, ha sviluppato una metodologia di analisi sorretta da un sistema informativo (S.I.PRO.C.) che organizza i dati raccolti nel corso degli studi sul territorio regionale. I dati che possono risultare utili agli Enti locali per esigenze di programmazione (ad esempio per la redazione dei Piani comunali), vengono messi a disposizione dell’utenza dietro richiesta.

Nell’ambito della prevenzione degli eventi naturali il Settore Protezione Civile si è inoltre dotato di una rete di strumenti di monitoraggio­, a integrazione di quella del Centro Funzionale Regionale dell’ARPA ed è attivo all'interno del Sistema di allertamento che consente una rapida attivazione delle risorse presenti sul territorio.