Sala operativaLa Sala di Protezione Civile della Regione Piemonte è una struttura costituita da locali, servizi, apparecchiature tecniche e personale specializzato, che è stata realizzata per fornire supporto alla gestione degli eventi di Protezione Civile. Inaugurata nel novembre del 2004, essa ha subito, nel corso degli anni, profonde trasformazioni, diventando il fulcro di tutte le attività svolte dal Settore. Opera tutti i giorni lavorativi dell’anno in condizioni sia ordinarie che di evento di Protezione Civile indipendentemente dalla tipologia d’evento e dalla fase di allertamento. Nelle giornate feriali (con orario 20.00-08.00) e nei giorni festivi le attività della sala operativa sono svolte dal reperibile di turno, a meno che non si debba fronteggiare un evento di protezione civile/emergenza sul territorio: in questo secondo caso la sala operativa è aperta h24, grazie a regolari turnazioni dei dipendenti assegnati al settore.


sla OperativaIn linea del tutto generale, la Sala di Protezione Civile svolge le seguenti funzioni:
- Costituire il punto centrale dove confluiscono sia i dati territoriali che le segnalazioni inerenti aspetti di Protezione Civile.
- Essere il luogo fisico di gestione, miglioramento e mantenimento degli “applicativi di Sala” (utilizzati quotidianamente per l’espletamento dei compiti richiesti al Settore).
- Gestire eventi di Protezione Civile sia “prevedibili” che “non prevedibili”.
-  Nel caso degli eventi prevedibili di natura idrogeologica, assumere, ufficializzare e diramare, sulla base delle previsioni meteorologiche, i messaggi di informazione o di allertamento alle Prefetture e alle Province per l'attivazione dei piani di emergenza, in ottemperanza alle disposizioni del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e secondo quanto stabilito dal Disciplinare del Sistema di allertamento per rischio idrogeologico ai fini di Protezione Civile che il Settore ha predisposto con il Centro Funzionale Regionale (CFR) dell’Arpa Piemonte.
- Essere la struttura di coordinamento e raccordo delle azioni che la Regione intraprende a supporto dell’Unità di crisi regionale, del Dipartimento nazionale di Protezione Civile, delle Province, delle Prefetture, dei Comuni e degli Enti locali, sia in situazione di ordinarietà, dove si mettono a punto tutti i sistemi e le procedure che saranno utilizzate in fase di emergenza, sia in caso di evento calamitoso.


La Sala di Protezione Civile è costituita da cinque unità funzionali:
1.    SALA UNITÀ DI CRISI attrezzata per l’accoglienza e la permanenza del personale incaricato di gestire l’emergenza, compresa l’infrastruttura per esigenze di traduzione simultanea.
2.    SALA OPERATIVA destinata alla gestione ed elaborazione di dati ed informazioni relativi al territorio e alle risorse ivi presenti (esposizione ai rischi, risorse disponibili, strutture operative) e alla comunicazione da e verso l’esterno. Il personale di Sala svolge giornalmente le attività programmate e non in funzione agli eventi prevedibili presenti sul territorio regionale.
3.    SEGRETERIA DI SALA attrezzata per attività di supporto alle attività di Sala e per la comunicazione da e verso l’esterno.
4.    SALA TELECOMUNICAZIONI attrezzata per garantire il collegamento radio verso Enti e/o operatori sul territorio, il monitoraggio della funzionalità della rete radio e la localizzazione dei mezzi regionali dotati di idonea apparecchiatura.
5.    SALA SERVER / REGIA dove sono ubicati i server e gli apparati di gestione dell’impianto audio/video funzionale alle altre sale, oltre ad apparati delle reti TLC.

L’elevata flessibilità e la adattabilità alla gestione di eventi complessi consentono, quindi, al sistema di Protezione Civile di rispondere alle esigenze provenienti dal territorio garantendo una elevata e qualificata operatività e sicurezza .