Il Bollettino di allerta meteoidrologica

Visualizza documento pdf

Il sistema di allertamento si compone di una fase previsionale e di una fase di monitoraggio che competono al Centro Funzionale Regionale­ (CFR), attivo presso ARPA Piemonte. Il CFR provvede quotidianamente, alle h 13.00, all’emissione del Bollettino di Allerta Meteoidrologica,  contenente la valutazione dei codici colore. Al Settore Protezione Civile  compete l’adozione e la diramazione dei Bollettini alle Prefetture, alle Province e ad altri enti interessati, nel caso di codici colore giallo, arancione e rosso; compete inoltre la dichiarazione della fase operativa nella quale si pone la sala operativa di protezione civile regionale; compete infine, unitamente alle altre componenti del sistema regionale di protezione civile, l'attività di sorveglianza sul territorio.

Ai codici colore giallo, arancione e rosso sono associate le fasi operative "minime" che posso variare in relazione ai fenomeni riscontrati, Le fasi operative, oltrechè dalla Regione, devono essere disposte, dichiarate ed attivate dalle altre Autorità di protezione civile competenti per territorio, in particolare dai Sindaci per il proprio ambito comunale.

L'ambito regionale è suddiviso in 11 zone di allerta, caratterizzate da omogeneità climatica e idrologica; i livelli di allertamento sono strutturati secondo una scala di criticità di tipo semaforico da verde, a gialla, arancione e rossa. Ad ogni livello di allertamento sono associati gli scenari di rischio, definiti in modo univoco a livello nazionale.

Approfondimenti: