Il sistema informativo territoriale a supporto delle decisioni della Regione Piemonte è compreso più in generale all’interno del SIRe, che costituisce sia il Sistema Informativo aziendale dell’ente Regione Piemonte, ma anche il Sistema Informativo integrato di tutta la PA piemontese.
Il SIRe è la somma di componenti distinte e distribuite nel territorio che interagiscono tra loro in modo integrato ed armonico e vengono condivise sia attraverso la Rete Unitaria della PA regionale (RuparPiemonte) sia attraverso il Sistema Pubblico di Connettività, rendendo visibili i servizi dell’Amministrazione Centrale verso tutti i soggetti interessati della Regione Piemonte.
Fanno parte del SIRe:
•    il SIPROC – Sistema informativo di Protezione Civile
•    basi di dati territoriali e relativi strumenti di analisi (SIT);
•    sistema di piani e procedure operative di protezione civile con relativi strumenti di analisi (Programma Regionale di Previsione e Prevenzione dei Rischi);
•    sistema di piani e normative a valenza territoriale interagenti con le finalità di protezione civile regionale

 Il  SIPROC raccoglie i servizi erogati a supporto delle attività di Previsione, Prevenzione, Soccorso, Primo ripristino svolte dal Settore Protezione Civile della Regione Piemonte. Esso organizza i dati e servizi prodotti da diversi Enti utili alle Pubbliche Amministrazioni, permette la gestione e la condivisione delle informazioni utilizzate dalla SOR (Sala Operativa Regionale) e supporta gli operatori nella fase di allertamento e gestione dell’emergenza.

Il sistema si compone di diversi moduli di seguito riportati, ma che condividono basi dati in dialogo tra loro, come esplicato in figura.

 

 

Si tratta di un progetto GIS (Geographic Information System) dedicato che consente l'elaborazione di dati geografici finalizzata alle attività di Protezione Civile.

I dati utilizzati sono quelli resi disponibili da tutti i soggetti afferenti al SIRe attraverso il servizio ATLANTE-Qgis di CSI-Piemonte e sono organizzati secondo la logica della costruzione dello scenario di un evento, che richiede la sovrapposizione successiva di differenti livelli informativi:

·         Ambito interessato dall'evento

·         Caratteristiche fisiche del territorio

·         Rischi presenti

·         Bersagli coinvolti

·         Risorse a disposizione

Il risultato può essere la produzione di cartografia (tecnica o tematica) o l'elaborazione dei dati associati agli elementi del territorio (analisi statistiche o quantitative, produzione di archivi storici di eventi, ecc.).

Il servizio Qgis ATLANTE permette l'accesso organizzato a dati geografici, mapservice e progetti condivisi tramite database postgres. L'utilizzo di software free, sempre più importante in Regione, permette di sostituire gli obsoleti cataloghi arcview con un sistema di condivisione più efficace: la Protezione Civile regionale sta organizzando un proprio catalogo di dati, che andrà ad aggiungersi a ciò che viene già utilizzato con profitto da altri settori.

È dedicato alla gestione delle organizzazioni di volontariato presenti sul territorio della  Regione Piemonte e gestisce:
•    le organizzazione di volontariato e la relativa struttura gerarchica.
•    I volontari appartenenti alle organizzazioni.
•    Le ditte presso cui lavorano i volontari.
•    Gli eventi regionali e nazionali a cui partecipano organizzazioni e volontari
•    Le domande di rimborso DPR 194/2001
E' utilizzabile da enti ed operatori con collegamento internet, l'accesso può avvenire tramite certificato digitale o username e password.
Modulo geografico e Modulo rubricaGestisce i dati anagrafici di enti, organizzazioni o persone coinvolte a vario titolo in attività di Protezione Civile.
Per l'estrazione dei dati si utilizzano, oltre ai comuni criteri logici (denominazione, tipologia, indirizzo e funzione), la selezione tramite interfaccia con il modulo geografico: ad esempio, è possibile ricavare i dati di Enti o Persone presenti nei comuni compresi entro una certa distanza da qualunque elemento della cartografia (fiume, strada, azienda a rischio, etc).
Trattasi di un applicativo a utilizzo locale il cui database viene aggiornato con una sincronizzazione della base dati locale alla base dati su server.
 

Applicativo di gestione materiali e mezzi

Si tratta di un applicativo di gestione dei beni di proprietà del Settore dislocati nelle diverse sedi regionali (presidi di primo livello) e\o provinciali presenti sul territorio. Consente agli operatori di sala di essere sempre informati sulle dotazioni presenti e disponibili per l'utilizzo, oltre a consentire la programmazione delle manutenzioni, nonchè la gestione delle richieste da parte delle P.P.A.A, delle movimentazioni dei materiali presso i magazini regionale, la consultazione dei registri di carico e scarico

E' utilizzabile sia in rete RUPAR che da enti ed operatori con collegamento internet (http://www.sistemapiemonte.it/cms/pa/territorio-edilizia-e-opere-pubbliche/servizi/77-gestione-materiali-e-mezzi), l'accesso può avvenire tramite certificato digitale o username e password

 

È un portale di riferimento per notizie ed informazioni agli utenti, relativamente alla gestione in emergenza e in tempo di pace dei presidi idrogeologici della Regione Piemonte

I presidi idraulici ed idrogeologici di protezione civile rappresentano una infrastruttura territoriale necessaria al miglioramento della capacità di prevenzione attiva, monitoraggio, sorveglianza e risposta del sistema regionale di protezione civile in caso di eventi calamitosi di natura idraulica ed idrogeologica sul territorio piemontese.

E' utilizzabile da operatori con collegamento internet (http://www2.regione.piemonte.it/serviziprotezionecivile/presidi/).  L'accesso completo al servizio tramite certificato digitale o username e password è per gli operatori che possono inserire informazioni anche in corso di evento sui presidi. Le pagine a navigazione libera sono solo di informazione verso la popolazione .

 

Con l’applicativo PESER la Regione Piemonte mette a disposizione uno strumento per la redazione standardizzata dei piani di protezione civile e dei documenti di impianto delle esercitazioni di protezione civile, fornendo, al contempo, la possibilità di condividere informazioni tra enti pubblici ed enti privati che partecipano alle attività di protezione civile sul territorio regionale.

E' utilizzabile da operatori con collegamento internet, l'accesso (sito web) può avvenire tramite certificato digitale o username e password.

Applicativo client web che permette la gestione delle segnalazioni relative alle emergenze tramite inserimento segnalazioni, smistamento delle stesse alle funzioni di supporto, visualizzazione di cartografie. Attraverso un collegamento al modulo geografico, consente una prima georeferenziazione delle segnalazioni. Le postazioni abilitate sono presso le sale operative regionale, provinciali e delle prefetture. L’accesso è tramite web (riservato ai soli operatori di protezione civile) oppure tramite server locale ed avviene attraverso user/password

Applicativo web che permette l'invio di fax, sms, mail e messaggi vocali verso gli operatori di Protezione civile presenti sul territorio. E' il principale strumento di attuazione del Sistema di Allertamento per il rischio idrogeologico, ma è anche utilizzato per la segnalazione di incendi boschivi e l'allertamento del personale di maxiemergenza sanitaria. L’accesso è tramite web  (o sito di disaster recovery) ed avviene attraverso user/password