Dal 1° agosto 2013, la gestione dell’Elenco nazionale, previsto ai sensi del DPR 194/2001, è passata in capo alle regioni, secondo quanto stabilito dalla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 novembre 2012, prendendo il nome di "Elenco Territoriale"

Con la D.G.R. n. 35-7149 del 24 febbraio 2014,la Regione Piemonte ha preso atto degli indirizzi operativi emanati con la Direttiva del 9 novembre, suddividendo l’Elenco Territoriale in due sezioni: distinte:

“Sezione A”, composta da associazioni e gruppi comunali/intercomunali di volontariato di protezione civile aventi i requisiti di idoneità tecnico-operativa minimi di base previsti dalla Direttiva del 9 novembre 2012;

“Sezione B”, composta da associazioni e gruppi comunali/intercomunali di volontariato di protezione civile aventi i requisiti di cui al precedente punto a), nonchè quelli funzionali all’operatività delle organizzazioni di volontariato in seno alla colonna mobile regionale, previsti dall’art. 3 del regolamento regionale del 23 luglio 2012 n. 5/R;

In sede di prima applicazione, con atto del dirigente del Settore Protezione Civile n. 702 del 26/03/2014,tutte le organizzazioni aventi sede legale/operativa sul territorio piemontese,già inserite nell’elenco nazionale tenuto dal Dipartimento della Protezione Civile, sono state inserite nella “Sezione A” dell’elenco territoriale della Regione Piemonte.

Con lo stesso atto, sono stati approvati i modelli di domanda di iscrizione nelle sezioni A e B dell’Elenco territoriale sia per le associazioni di volontariato che per i gruppi comunali/intercomunali di protezione civile.

I modelli sono anche utilizzabili per il passaggio dalla sezione A alla sezione B dell’elenco.

Elenco Territoriale

I requisiti per la permanenza nell’Elenco territoriale saranno controllati ogni 3 anni, ai sensi della vigente normativa.

Per maggiori informazioni, contattare il settore Protezione Civile e Sistema Aib ai seguenti numeri

011/4326641

011/4326628

0114326608